BORSE DI STUDIO A.D.S.U. – AUd'A

L’A.D.S.U. è l’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario, l’Ente in Italia preposto all’erogazione dei servizi che rendono effettivo il diritto allo studio sui territori. Esso è un Ente di carattere regionale ed a seconda appunto delle regioni nelle quali si trova può assumere diverse denominazioni (ADSU, ADISU, ERSU ecc.).

L’ADSU raccoglie annualmente i vari contributi per il diritto allo studio provenienti da fondi nazionali, integrazioni regionali e dal contributo per il diritto allo studio che ogni studente versa sotto forma di tassa all’atto dell’immatricolazione presso una qualsiasi Università abruzzese

Mediante questi Fondi ogni anno l’ADSU ridistribuisce vari servizi sul territorio, quali servizi mensa, alloggi, Borse di Studio.

Proprio le Borse di Studio costituiscono buona parte del reinvestimento di questi fondi. Per avere accesso a tali borse lo studente che ne fa richiesta deve rispettare dei requisiti di idoneità stabiliti annualmente da un apposito Bando.

I requisiti richiesti dai Bandi Adsu sono identificati in requisiti di reddito e di merito, calcolati dunque sul reddito annuale della famiglia dello studente richiedente e sul numero di CFU maturati nell’ultimo anno accademico dallo stesso.

I vantaggi offerti dalle Borse di studio sono diversificati sia nella quota in denaro che nel servizio di ristorazione gratuito/a prezzo ridotto, a seconda dello status e del reddito del richiedente.

Può capitare infatti, che lo studente, pur risultando in possesso di tutti i requisiti per di idoneità alla borsa di studio, non possa beneficiarne poiché i fondi stanziati non sono sufficienti a ricoprire tutti gli studenti idonei. E’ la cosiddetta condizione di idoneo non beneficiario purtroppo frequente.

Ulteriori differenze nei servizi erogati possono esservi per gli studenti in sedeVsPendolariVsFuori Sede, questi ultimi ad esempio godono di un pasto in più al giorno (in caso beneficiari) rispetto ai colleghi in sede.

A parità di condizioni di idoneità ma con insufficienza di fondi necessari a coprire tutte le domande pervenute, l’ADSU stila una graduatoria di merito, basata sui criteri stabiliti dal Bando annuale ADSU, (solitamente numero di CFU conseguiti e media di voto).

Lo studente beneficiario è colui che, essendo in possesso dei requisiti di merido e di reddito stabiliti dal bando, risulta essere vincitore della Borsa di studio. Avrà quindi diritto al rimborso delle tasse universitarie, al servizio di ristorazione gratuita, nonché ad una Borsa di studio quantificata all’interno del bando.

Lo studente idoneo invece, pur essendo in possesso dei requisiti di merido e di reddito, non risulta vincitore della Borsa in quando sono esauriti i finanziamenti messi a disposizione. Tuttavia avrà comunque diritto al rimborso della tassa regionale, al rimborso della prima rata della tassa d’iscrizione all’università, nonché, per gli studenti iscritti ad anno successivo al primo , al servizio di ristorazione.

Ad oggi per gli studenti dell’Università G. d’Annunzio sono previste varie tipologie di incentivi diversificate poi, come detto, a seconda della condizione di fuori sede/pendolare

  • Borse di Studio: erogate agli studenti risultati beneficiati all’apposito Bando, essi hanno diritto.
  • Servizio di ristorazione: erogate agli studenti risultati idonei al Bando per le Borse di Studio.
  • Residenza: erogate agli studenti vincitori dei due Bandi per l’assegnazione delle residenze rispettivamente sui poli di Chieti e di Pescara.

A seconda dei Bandi ai quali si partecipa ed a seconda della condizione di idoneo/beneficiario si hanno vari incentivi.

Per quest anno gli incentivi erogati agli studenti risultati beneficiari sono:

  • SE: studenti in “sede”: borsa di € 1.930,00 + un pasto giornaliero gratuito e rimborso delle tasse universitarie;
  • SE: studenti “pendolari”: borsa di € 2.822,00 (€ 2.044,00 in denaro + quota vitto pari a € 778,00)e rimborso delle tasse universitarie ;
  • SE: studenti “fuori sede”: borsa di € 5.119,00 (€ 3.564,40 in denaro+ quota vitto pari a € 1.555,00) e rimborso delle tasse universitarie
  • SE: studenti “fuori sede” Alloggiati c/o residenza: borsa di € 3.619,00 (€ 2.064,00 in denaro+ quota vitto pari a € 1.555,00) e rimborso delle tasse universitarie

Essi sono composti da una quota in denaro, più una “quota vitto” non monetizzabile, composta dai pasti gratuiti dei quali si può godere presso il servizio mensa.

Per gli studenti risultati idonei:

  • SE: studenti in “sede”: un pasto giornaliero gratuito;
  • SE: studenti “pendolari”: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata
  • SE: studenti “fuori sede”: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata
  • SE: studenti “fuori sede” Alloggiati c/o residenza: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata

Le Borse di studio sono suddivise per corsi di Laurea e per anni di iscrizione, in maniera proporzionale rispetto al numero degli iscritti di ogni corso.

Non è possibile determinare purtroppo il numero di Borse erogato annualmente, poiché come detto i fondi messi da parte dipendono dal numero di studenti che annualmente risulta iscritto presso la nostra Università, dai Fondi nazionali e regionali destinati al diritto allo studio. Pertanto non possiamo comunicare cifre precise.

Tuttavia i fondi (e le borse conseguenti) tendono ad essere abbastanza statiche. Puoi consultare le graduatorie dello scorso anno per sapere per il tuo Corso di Laurea per avere un numero orientativo del numero di borse stanziate per lo stesso. Attenzione però! Il numero è solo indicativo e non effettivo!

  • STUDENTE IN SEDE: gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza massima 20 km dalla sede del corso di studi frequentato nonché gli studenti che, residenti in località distanti oltre i 50 Km dalla sede del corso, spendono un tempo di percorrenza (andata e ritorno), con i mezzi pubblici, superiore a n. 4 ore complessive giornaliere, per spostarsi dalla propria residenza alla sede del corso di studio e viceversa e che non prendano alloggio a titolo oneroso .
  • STUDENTE PENDOLARE gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza compresa tra 21 km e 49 km dalla sede del corso di studi frequentato nonché gli studenti che risiedano oltre 50 Km ed impieghino oltre 4 ore complessive giornaliere per raggiungere la sede degli studi universitari, e prendono alloggio a titolo gratuito per un periodo non inferiore a n. 10 mesi, escluso il mese di agosto , sulla base di un contratto a titolo gratuito nonché gli studenti che, residenti in località distanti oltre i 50 Km dalla sede del corso, spendono un tempo di percorrenza (andata e ritorno), con i mezzi pubblici, inferiori a n. 4 ore complessive giornaliere, per spostarsi dalla propria residenza alla sede del corso di studio e viceversa e che non prendano alloggio a titolo oneroso.
  • STUDENTE FUORI SEDE gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza minima 50 km dalla sede del corso di studi frequentato e che esclusivamente per motivi di studio stipulino un contratto di locazione a titolo oneroso -nella città sede del corso di laurea o in uno dei comuni della TABELLA allegata al presente Bando – a proprio nome o a nome di un componente del proprio nucleo familiare (in nome e per conto del figlio/a), per un periodo non inferiore a n. 10 mesi, escluso il mese di agosto

Possono partecipare al Concorso di assegnazione delle borse di studio tutti gli studenti che intendono iscriversi all’ Università degli Studi “G. D’ Annunzio”, all’ ISIA di Pescara e all’ Università Telematica “L. Da Vinci”

– di cittadinanza italiana
– stranieri con regolare permesso di soggiorno e regolare rinnovo dello stesso
– rifugiati politici ed apolidi
– con requisiti minimi di reddito stabiliti dal Bando
– con requisiti di reddito/merito stabiliti dal Bando iscritti al primo anno di corso o ad anni successivi
– studenti trasferiti da altre università o che abbiano fatto una precedente rinuncia agli studi

Il Bando ADSU prevede ad oggi purtroppo alcune limitazioni per queste tipologie di studenti. Nello specifico:

studenti rinunciatari: l’ADSU non conteggia gli anni precedenti alla data di ultima immatricolazione, purché non siano stati riconosciuti crediti/esami conseguiti/superati nella precedente carriera ed a patto che lo studente restituisca eventuali sussidi per il diritto allo studio dei quali ha precedentemente goduto.

ESEMPIO

Studente che ha frequentato nel 2016/17 un anno di Scienze Motorie risultando beneficiario di Borsa di Studio ADSU, effettua rinuncia e si iscrive a Lettere per l’anno 2017/18 (vale per qualsiasi corso), può effettuare domanda di Borsa di Studio a patto che restituisca la Borsa percepita nell’anno 2016/17.

studenti trasferiti o con passaggio ad un altro corso di laurea: in questo caso l’università considera una continuità della carriera dello studente e pertanto l’ anno di prima immatricolazione ad un Corso di Laurea di I Livello o Magistrale a ciclo unico, corrisponde all’ anno di prima iscrizione all’ università italiana o estera riconosciuta dallo Stato italiano.

ESEMPIO:

Studente iscritto al primo anno di Farmacia nel 2016/17, iscritto per il 2017/18 al Corso di C.T.F (vale per qualsiasi passaggio) potrà partecipare al Bando ADSU a patto che per l’anno 17/18 risulti iscritto al Secondo anno di C.T.F.

Per gli studenti che si iscrivono ad un corso di Laurea di II Livello (le lauree della 3+2 dette “specialistiche” nel linguaggio comune), l’anno di prima immatricolazione corrisponde all’anno di iscrizione universitaria in seguito al conseguimento della laurea di I Livello presso una qualsiasi università italiana o estera regolarmente riconosciuta dallo Stato italiano.

ESEMPIO

Studente iscritto per l’anno accademico 2017/18 al Cdl di Psicologia Clinica e della Salute (LM) dopo laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche conseguita regolarmente nei 3 anni senza andare fuori corso, avrà come data di prima immatricolazione quella della triennale (che sarà 2014/2015).

Se sei uno studente risultato idoneo non beneficiario all’interno della Graduatoria Provvisoria c’è la possibilità che la tua posizione all’interno possa subire modificazioni.

Se invece sei risultato idoneo non beneficiario all’interno della Graduatoria definitiva il discorso è più complesso. Non esistono difatti norme fisse a riguardo. Possono essere previste erogazioni straordinarie di Fondi da parte del Ministero o della Regione Abruzzo, ma nulla di tutto ciò può essere previsto e la tua posizione dovrebbe rimanere, di norma quella in graduatoria.

  • 10 agosto 2017: termine ultimo per l’acquisizione dei crediti e della media necessaria per la partecipazione al Concorso per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo.
  • 12 Settembre 2017: termine ultimi per la conferma della domanda on-line (ore 12.00) e presentazione dell’ attestazione ISEE
  • 31 Ottobre 2017: pubblicazione della graduatoria provvisoria
  • 9 Novembre 2017: scadenza per la presentazione del contratto di locazione (in formato digitale); per la presentazione della documentazione estera per studenti stranieri (in formato digitale); termine entro il quale lo studente potrà richiedere il riesame della propria domanda di borsa di studio, seguendo la guida apposita presente sul sito www.adsuch.gov.it
  • 31 dicembre 2017: data entro la quale verrà pubblicata la graduatoria di assegnazione delle borse; predisposizione del pagamento della prima rata secondo l’ art. 20 del bando
  • 30 Giugno 2018: termine entro il quale verrà accreditata la seconda rata a studenti beneficiari iscritti ad anni successivi al primo
  • 10 agosto 2018: data entro la quale gli studenti iscritti al primo anno dovranno acquisire i 18 CFU necessari per avere diritto al pagamento della seconda rata della borsa di studio
  • 30 Novembre 2018: data entro la quale gli studenti dei primi anni risultati beneficiari o anche idonei dovranno raggiungere i 20 CFU per il mantenimento dei benefici

Per l’accesso alla Mensa Universitaria è necessario essere provvisti di apposito tesserino, che da diritto ad un pagamento proporzionale alla propria fascia di reddito.

Il tesserino viene richiesto automaticamente partecipando alla domanda di Borsa di studio, può tuttavia essere richiesto anche separatamente presentando domanda di “iscrizione all’anagrafe studenti ADSU”.

L’iscrizione all’anagrafe ADSU da diritto ai pasti mensa a prezzo calmierato, secondo le due fasce previste:

  • 1°fascia per mensa: ISEE entro 27.532,95, costo pasto: € 2,00
  • 2° fascia per mensa: ISEE superiore a 27.532,95 €, costo pasto: € 3,30

Per iscriversi all’anagrafe studenti se non si è depositato domanda di partecipazione alla Borsa di Studio si deve:

  • Collegarsi su internet al sito www.adsuch.gov.it e seguire il percorso seguente sulla home pagedel sito:
  • Accedi anno accademico 2017/2018:
    2. Accreditamento (qualora non sia già stato effettuato per l’a.a. 2017/2018), registrazione, inserire i propri dati e compilare le pagine on-line fino alla conferma; ricollegarsi al sito e selezionare Accedi anno accademico 2017/2018 e successivamente selezionare login, entrare nella sezione Iscrizione all’Anagrafe ed inserire i dati richiesti in ogni pagina fino alla casella CONFERMA che deve essere selezionata al fine di inoltrare la domanda a questa ADSU;
  • 3. La ricevuta della domanda di iscrizione sarà disponibile nella sezione Ricevute protocollate dopo almeno 24 ore dalla conferma.

Il bonus è una monte di crediti in più utilizzabili per raggiungere il livello di merito minimo richiesto per accedere ai benefici dell’anno al quale lo studente intende iscriversi. Ogni studente nel suo percorso universitario può usare al massimo una sola volta questo bonus. Se pensi di non raggiungere i CFU necessari per la Borsa di studio ed hai intenzione di utilizzare il tuo bonus, puoi richiederlo selezionando all’atto di compilazione della domanda on-line, la risposta: “si, ho intenzione di utilizzare il bonus nell’a.a. 2017/2018”. Il bonus utilizzabile varia sulla base dell’anno di corso frequentato, nel seguente modo:

  • Iscritti al 2° anno di corso: massimo 5 cfu di BONUS richiedibili per una sola volta (nel corso di laurea di primo livello/ magistrale a ciclo unico)
  • Iscritti al 3° anno di corso: massimo 12 cfu di BONUS richiedibili per una sola volta(nel corso del primo livello/laurea magistrale a ciclo unico) gli anni di corso successivi al terzo (dei corsi di laurea di primo livello, magistrale a ciclo unico e a partire dal secondo anno della laurea di 2°livello)

 

 

L’ultimo bando utile, con relativa modulistica è disponibile sul Portale di ADSU al seguente link:

http://www.adsuch.gov.it/borse-di-studio/universita/610-bando-borse-di-studio-universita-201718.html

All’interno della pagina troverai anche i Bandi relativi all’assegnazione delle residente a prezzo calmierato proposte dall’Azienda per il Diritto allo Studio

  • CHE COS’E’ L’ADSU E COSA SONO LE BORSE DI STUDIO ADSU?

    L’A.D.S.U. è l’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario, l’Ente in Italia preposto all’erogazione dei servizi che rendono effettivo il diritto allo studio sui territori. Esso è un Ente di carattere regionale ed a seconda appunto delle regioni nelle quali si trova può assumere diverse denominazioni (ADSU, ADISU, ERSU ecc.).
    L’ADSU raccoglie annualmente i vari contributi per il diritto allo studio provenienti da fondi nazionali, integrazioni regionali e dal contributo per il diritto allo studio che ogni studente versa sotto forma di tassa all’atto dell’immatricolazione presso una qualsiasi Università abruzzese
    Mediante questi Fondi ogni anno l’ADSU ridistribuisce vari servizi sul territorio, quali servizi mensa, alloggi, Borse di Studio.
    Proprio le Borse di Studio costituiscono buona parte del reinvestimento di questi fondi. Per avere accesso a tali borse lo studente che ne fa richiesta deve rispettare dei requisiti di idoneità stabiliti annualmente da un apposito Bando

  • IN COSA CONSISTONO GLI INCENTIVI EROGATI DALL’ADSU AGLI STUDENTI VINCITORI DI BORSA DI STUDIO?

    I vantaggi offerti dalle Borse di studio sono diversificati sia nella quota in denaro che nel servizio di ristorazione gratuito/a prezzo ridotto, a seconda dello status e del reddito del richiedente.
    Può capitare infatti, che lo studente, pur risultando in possesso di tutti i requisiti per di idoneità alla borsa di studio, non possa beneficiarne poiché i fondi stanziati non sono sufficienti a ricoprire tutti gli studenti idonei. E’ la cosiddetta condizione di idoneo non beneficiario purtroppo frequente.
    Ulteriori differenze nei servizi erogati possono esservi per gli studenti in sedeVsPendolariVsFuori Sede, questi ultimi ad esempio godono di un pasto in più al giorno (in caso beneficiari) rispetto ai colleghi in sede.

  • CHE DIFFERENZA C’E’ QUINDI TRA IDONEO E BENEFICIARIO?

    A parità di condizioni di idoneità ma con insufficienza di fondi necessari a coprire tutte le domande pervenute, l’ADSU stila una graduatoria di merito, basata sui criteri stabiliti dal Bando annuale ADSU, (solitamente numero di CFU conseguiti e media di voto).

    Lo studente beneficiario è colui che, essendo in possesso dei requisiti di merido e di reddito stabiliti dal bando, risulta essere vincitore della Borsa di studio. Avrà quindi diritto al rimborso delle tasse universitarie, al servizio di ristorazione gratuita, nonché ad una Borsa di studio quantificata all’interno del bando.

    Lo studente idoneo invece, pur essendo in possesso dei requisiti di merito e di reddito, non risulta vincitore della Borsa in quando sono esauriti i finanziamenti messi a disposizione. Tuttavia avrà comunque diritto al rimborso della tassa regionale, al rimborso della prima rata della tassa d’iscrizione all’università, nonché, per gli studenti iscritti ad anno successivo al primo , al servizio di ristorazione.

  • QUALI SONO GLI INCENTIVI EROGATI AD OGGI DALL’ ADSU AGLI STUDENTI DELLA NOSTRA UNIVERSITA’?

    Ad oggi per gli studenti dell’Università G. d’Annunzio sono previste varie tipologie di incentivi diversificate poi, come detto, a seconda della condizione di fuori sede/pendolare

    Borse di Studio: erogate agli studenti risultati beneficiati all’apposito Bando, essi hanno diritto.
    Servizio di ristorazione: erogate agli studenti risultati idonei al Bando per le Borse di Studio.
    Residenza: erogate agli studenti vincitori dei due Bandi per l’assegnazione delle residenze rispettivamente sui poli di Chieti e di Pescara.

    A seconda dei Bandi ai quali si partecipa ed a seconda della condizione di idoneo/beneficiario si hanno vari incentivi.

    Per quest anno gli incentivi erogati agli studenti risultati beneficiari sono:

    – SE: studenti in “sede”: borsa di € 1.930,00 + un pasto giornaliero gratuito e rimborso delle tasse universitarie;
    – SE: studenti “pendolari”: borsa di € 2.822,00 (€ 2.044,00 in denaro + quota vitto pari a € 778,00)e rimborso delle tasse universitarie ;
    – SE: studenti “fuori sede”: borsa di € 5.119,00 (€ 3.564,40 in denaro+ quota vitto pari a € 1.555,00) e rimborso delle tasse universitarie
    – SE: studenti “fuori sede” Alloggiati c/o residenza: borsa di € 3.619,00 (€ 2.064,00 in denaro+ quota vitto pari a € 1.555,00) e rimborso delle tasse universitarie

    Essi sono composti da una quota in denaro, più una “quota vitto” non monetizzabile, composta dai pasti gratuiti dei quali si può godere presso il servizio mensa.

    Per gli studenti risultati idonei:

    – SE: studenti in “sede”: un pasto giornaliero gratuito;
    – SE: studenti “pendolari”: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata
    – SE: studenti “fuori sede”: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata
    – SE: studenti “fuori sede” Alloggiati c/o residenza: n.2 pasti gratuiti al giorno e rimborso della tassa regionale e prima rata

  • QUANTE BORSE DI STUDIO VENGONO EROGATE ANNUALMENTE? COME SONO SUDDIVISE?

    Le Borse di studio sono suddivise per corsi di Laurea e per anni di iscrizione, in maniera proporzionale rispetto al numero degli iscritti di ogni corso.
    Non è possibile determinare purtroppo il numero di Borse erogato annualmente, poiché come detto i fondi messi da parte dipendono dal numero di studenti che annualmente risulta iscritto presso la nostra Università, dai Fondi nazionali e regionali destinati al diritto allo studio. Pertanto non possiamo comunicare cifre precise.
    Tuttavia i fondi (e le borse conseguenti) tendono ad essere abbastanza statiche. Puoi consultare le graduatorie dello scorso anno per sapere per il tuo Corso di Laurea per avere un numero orientativo del numero di borse stanziate per lo stesso. Attenzione però! Il numero è solo indicativo e non effettivo!

  • COME SI CALCOLA LA CONDIZIONE DI PENDOLARE/IN SEDE/FUORI SEDE?

    STUDENTE IN SEDE: gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza massima 20 km dalla sede del corso di studi frequentato nonché gli studenti che, residenti in località distanti oltre i 50 Km dalla sede del corso, spendono un tempo di percorrenza (andata e ritorno), con i mezzi pubblici, superiore a n. 4 ore complessive giornaliere, per spostarsi dalla propria residenza alla sede del corso di studio e viceversa e che non prendano alloggio a titolo oneroso .
    STUDENTE PENDOLARE gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza compresa tra 21 km e 49 km dalla sede del corso di studi frequentato nonché gli studenti che risiedano oltre 50 Km ed impieghino oltre 4 ore complessive giornaliere per raggiungere la sede degli studi universitari, e prendono alloggio a titolo gratuito per un periodo non inferiore a n. 10 mesi, escluso il mese di agosto , sulla base di un contratto a titolo gratuito nonché gli studenti che, residenti in località distanti oltre i 50 Km dalla sede del corso, spendono un tempo di percorrenza (andata e ritorno), con i mezzi pubblici, inferiori a n. 4 ore complessive giornaliere, per spostarsi dalla propria residenza alla sede del corso di studio e viceversa e che non prendano alloggio a titolo oneroso.
    STUDENTE FUORI SEDE gli studenti con residenza anagrafica in luogo situato ad una distanza minima 50 km dalla sede del corso di studi frequentato e che esclusivamente per motivi di studio stipulino un contratto di locazione a titolo oneroso -nella città sede del corso di laurea o in uno dei comuni della TABELLA allegata al presente Bando – a proprio nome o a nome di un componente del proprio nucleo familiare (in nome e per conto del figlio/a), per un periodo non inferiore a n. 10 mesi, escluso il mese di agosto

  • COME FACCIO PER PRESENTARE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE?

    Possono partecipare al Concorso di assegnazione delle borse di studio tutti gli studenti che intendono iscriversi all’ Università degli Studi “G. D’ Annunzio”, all’ ISIA di Pescara e all’ Università Telematica “L. Da Vinci”
    – di cittadinanza italiana
    – stranieri con regolare permesso di soggiorno e regolare rinnovo dello stesso
    – rifugiati politici ed apolidi
    – con requisiti minimi di reddito stabiliti dal Bando
    – con requisiti di reddito/merito stabiliti dal Bando iscritti al primo anno di corso o ad anni successivi
    – studenti trasferiti da altre università o che abbiano fatto una precedente rinuncia agli studi

  • SONO UNO STUDENTE CON PASSAGGIO DI CORSO/TRASFERIMENTO/RINUNCIA, POSSO PARTECIPARE? QUALI LIMITI HO?

    Il Bando ADSU prevede ad oggi purtroppo alcune limitazioni per queste tipologie di studenti. Nello specifico:
    studenti rinunciatari: l’ADSU non conteggia gli anni precedenti alla data di ultima immatricolazione, purché non siano stati riconosciuti crediti/esami conseguiti/superati nella precedente carriera ed a patto che lo studente restituisca eventuali sussidi per il diritto allo studio dei quali ha precedentemente goduto.
    ESEMPIO
    Studente che ha frequentato nel 2016/17 un anno di Scienze Motorie risultando beneficiario di Borsa di Studio ADSU, effettua rinuncia e si iscrive a Lettere per l’anno 2017/18 (vale per qualsiasi corso), può effettuare domanda di Borsa di Studio a patto che restituisca la Borsa percepita nell’anno 2016/17.
    studenti trasferiti o con passaggio ad un altro corso di laurea: in questo caso l’università considera una continuità della carriera dello studente e pertanto l’ anno di prima immatricolazione ad un Corso di Laurea di I Livello o Magistrale a ciclo unico, corrisponde all’ anno di prima iscrizione all’ università italiana o estera riconosciuta dallo Stato italiano.
    ESEMPIO:
    Studente iscritto al primo anno di Farmacia nel 2016/17, iscritto per il 2017/18 al Corso di C.T.F (vale per qualsiasi passaggio) potrà partecipare al Bando ADSU a patto che per l’anno 17/18 risulti iscritto al Secondo anno di C.T.F.

  • SONO UNO STUDENTE ISCRITTO ALLA MAGISTRALE POST TRIENNALE, POSSO PARTECIPARE?

    Per gli studenti che si iscrivono ad un corso di Laurea di II Livello (le lauree della 3+2 dette “specialistiche” nel linguaggio comune), l’anno di prima immatricolazione corrisponde all’anno di iscrizione universitaria in seguito al conseguimento della laurea di I Livello presso una qualsiasi università italiana o estera regolarmente riconosciuta dallo Stato italiano.
    ESEMPIO
    Studente iscritto per l’anno accademico 2017/18 al Cdl di Psicologia Clinica e della Salute (LM) dopo laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche conseguita regolarmente nei 3 anni senza andare fuori corso, avrà come data di prima immatricolazione quella della triennale (che sarà 2014/2015).

  • SONO UNO STUDENTE RISULTATO IDONEO MA NON BENEFICIARIO, HO QUALCHE POSSIBILITA’ DI DIVENIRE BENEFICIARIO?

    Se sei uno studente risultato idoneo non beneficiario all’interno della Graduatoria Provvisoria c’è la possibilità che la tua posizione all’interno possa subire modificazioni.

    Se invece sei risultato idoneo non beneficiario all’interno della Graduatoria definitiva il discorso è più complesso. Non esistono difatti norme fisse a riguardo. Possono essere previste erogazioni straordinarie di Fondi da parte del Ministero o della Regione Abruzzo, ma nulla di tutto ciò può essere previsto e la tua posizione dovrebbe rimanere, di norma quella in graduatoria.

  • QUALI SONO LE DATE DA TENERE A MENTE RELATIVAMENTE AL BANDO (SCADENZE, PUBBLICAZIONE GRADUATORIE ECC.)?

    10 agosto 2017: termine ultimo per l’acquisizione dei crediti e della media necessaria per la partecipazione al Concorso per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo.
    12 Settembre 2017: termine ultimi per la conferma della domanda on-line (ore 12.00) e presentazione dell’ attestazione ISEE
    31 Ottobre 2017: pubblicazione della graduatoria provvisoria
    9 Novembre 2017: scadenza per la presentazione del contratto di locazione (in formato digitale); per la presentazione della documentazione estera per studenti stranieri (in formato digitale); termine entro il quale lo studente potrà richiedere il riesame della propria domanda di borsa di studio, seguendo la guida apposita presente sul sito www.adsuch.gov.it
    31 dicembre 2017: data entro la quale verrà pubblicata la graduatoria di assegnazione delle borse; predisposizione del pagamento della prima rata secondo l’ art. 20 del bando
    30 Giugno 2018: termine entro il quale verrà accreditata la seconda rata a studenti beneficiari iscritti ad anni successivi al primo
    10 agosto 2018: data entro la quale gli studenti iscritti al primo anno dovranno acquisire i 18 CFU necessari per avere diritto al pagamento della seconda rata della borsa di studio
    30 Novembre 2018: data entro la quale gli studenti dei primi anni risultati beneficiari o anche idonei dovranno raggiungere i 20 CFU per il mantenimento dei benefici

  • SO GIA’ DI NON POTER USUFRUIRE DELLE BORSE DI STUDIO ADSU, MA VOGLIO COMUNQUE ANDARE A MENSA. CI SONO INCENTIVI? COME POSSO FARE?

    Per l’accesso alla Mensa Universitaria è necessario essere provvisti di apposito tesserino, che da diritto ad un pagamento proporzionale alla propria fascia di reddito.

    Il tesserino viene richiesto automaticamente partecipando alla domanda di Borsa di studio, può tuttavia essere richiesto anche separatamente presentando domanda di “iscrizione all’anagrafe studenti ADSU”.

    L’iscrizione all’anagrafe ADSU da diritto ai pasti mensa a prezzo calmierato, secondo le due fasce previste:

    – 1°fascia per mensa: ISEE entro 27.532,95, costo pasto: € 2,00
    – 2° fascia per mensa: ISEE superiore a 27.532,95 €, costo pasto: € 3,30

    Per iscriversi all’anagrafe studenti se non si è depositato domanda di partecipazione alla Borsa di Studio si deve:

    – Collegarsi su internet al sito www.adsuch.gov.it e seguire il percorso seguente sulla home pagedel sito:
    – Accedi anno accademico 2017/2018:
    2. Accreditamento (qualora non sia già stato effettuato per l’a.a. 2017/2018), registrazione, inserire i propri dati e compilare le pagine on-line fino alla conferma; ricollegarsi al sito e selezionare Accedi anno accademico 2017/2018 e successivamente selezionare login, entrare nella sezione Iscrizione all’Anagrafe ed inserire i dati richiesti in ogni pagina fino alla casella CONFERMA che deve essere selezionata al fine di inoltrare la domanda a questa ADSU;
    3. La ricevuta della domanda di iscrizione sarà disponibile nella sezione Ricevute protocollate dopo almeno 24 ore dalla conferma.

  • PENSO DI NON POTER RISULTARE BENEFICIARIO MA HO SENTITO PARLARE DI UN “BONUS“. CHE COS’E’? COME FUNZIONA?

    Il bonus è una monte di crediti in più utilizzabili per raggiungere il livello di merito minimo richiesto per accedere ai benefici dell’anno al quale lo studente intende iscriversi. Ogni studente nel suo percorso universitario può usare al massimo una sola volta questo bonus. Se pensi di non raggiungere i CFU necessari per la Borsa di studio ed hai intenzione di utilizzare il tuo bonus, puoi richiederlo selezionando all’atto di compilazione della domanda on-line, la risposta: “si, ho intenzione di utilizzare il bonus nell’a.a. 2017/2018”. Il bonus utilizzabile varia sulla base dell’anno di corso frequentato, nel seguente modo:
    Iscritti al 2° anno di corso: massimo 5 cfu di BONUS richiedibili per una sola volta (nel corso di laurea di primo livello/ magistrale a ciclo unico)
    Iscritti al 3° anno di corso: massimo 12 cfu di BONUS richiedibili per una sola volta(nel corso del primo livello/laurea magistrale a ciclo unico) gli anni di corso successivi al terzo (dei corsi di laurea di primo livello, magistrale a ciclo unico e a partire dal secondo anno della laurea di 2°livello)